Crypt Marauders Chronicles

Cyrpt Marauders Chronicles è un universo condiviso che ho creato assieme ad Alessandro Forlani.

I racconti di "Crypt Marauders Chronicles" si svolgono nella tetra Thanatolia, continente utilizzato da millenni come cimitero. Vi si trovano sepolcri, cripte, sarcofagi, tombe, catacombe, mausolei, cenotafi, ossari etc… ricchi di tesori e pericoli.

Vi sono solo due città abitate, Handelbab e il porto di Tijaratur, che vivono del commercio di tesori e manufatti e dalle quali partono gli avventurieri alla ricerca dei tesori. C’è un ricco mercato per i reperti, che vengono esportati in tutto il mondo, e per le mappe delle tombe e dei tesori.

Nessuno sa perché le civiltà passate abbiano deciso di erigere lì le loro tombe. L’usanza è presente solo in parte nell'epoca attuale, ed è una tradizione che risale all'Antico Impero, che aveva dominato il mondo ed è crollato millenni prima. Ci sono tombe di antiche e sconosciute culture, e alcune tombe non sono nemmeno state costruite dagli esseri umani.

Tombaroli spregiudicati, necromanti ed eccentrici avventurieri esplorano le tombe e riforniscono i mercati: ma scavare troppo a fondo può essere pericoloso, specie dove giace una terribile entità...

Se vi stuzzica il background, e volete inoltrarvi a scrivere nella necropoli di Thanatolia, equipaggiatevi di grimorio e spada e sarete i benvenuti! Resta inteso che in calce o introduzione del racconto riconosciate ad Alessandro e me la paternità dell'idea...

Ho deciso di raccogliere qua i racconti scritti da vari autori e ambientati in questo tetro mondo.

Lorenzo Davia:
La Forma della Tua Morte

Alessandro Forlani:
Fare Affari nelle Tenebre
La Prigione di Zaffiro

Fabio Andruccioli:
Il Segreto dei Necrofagi
Azaroth-Al-Abel, parte prima e seconda
L'Arena, parte prima, seconda e terza
Grida nella Notte

Mauro Longo:
La Versione di Mungo

Domenico Mortellaro:
La Prima Volta, parte prima, seconda e terza

Laura Silvestri:
La Collina di Bakenoteph

Luca Mazza:
Spiragli di Buio, parte prima e seconda.


Nessun commento:

Posta un commento